Aids la modernizzazione e l'innovazione delle piccole e medie imprese commerciali,es

basi: ORDINE 23 maggio 2016 (BOCM 2016/06/07)

Chiamata 2016: dal 19 Luglio, 2016 Extracto ordine (BOCM 07/27/16)

Applicazioni Termine: 15 días hábiles a partire dal 28/07/2016.

Objeto: la concessione di aiuti alle PMI commerciali nella Comunità di Madrid Hanno fatto progetti di investimento volti a modernizzare e innovazione delle sue strutture e dei suoi processi di business, Contribuendo così a migliorare la competitività del settore commercialeE soddisfare i requisiti.

Beneficiari: piccole e medie imprese e gli imprenditori individuali in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Che la sua origine è uno Stato membro dello Spazio economico europeo e svolgere le proprie attività nel territorio della Comunità di Madrid.

  1. La sua attività commerciale rientra nel cluster nella IAE elencati nell'allegato I delle piccole e medie imprese commercio nella Comunità di Madrid.

  1. Essi non sono rientrano i divieti di cui all'art. 13 della legge generale sovvenzioni.

Sono considerate piccole e medie imprese sono quelle che soddisfano la raccomandazione della Commissione europea del 6 maggio 2003, relativa alla definizione delle microimprese, piccole e medie imprese ( "Gazzetta ufficiale dell'Unione europea" del 20 maggio "; tra gli altri, devono soddisfare i seguenti requisiti:

  1. Hanno un fatturato annuo non superiore a € 50.000.000, o un totale di bilancio annuo non superiore a € 43.000.000.
  2. Avere meno di 250 dipendenti.

Gastos subvencionables: spese per investimenti effettuati entro le seguenti linee:

  1. a) Lavori ampliamento, riconversione o implementazione di nuovi esercizi commerciali.
  2. b) Acquisizione di attrezzature e mobili speciali necessari per lo sviluppo di business e soprattutto per l'esposizione di prodotti. Nel caso di Hawking, è considerato i veicoli commerciali di attrezzature commerciali specifici.
  3. c) acquisizione di apparecchiature informatiche, Sia hardware che software finalizzato alla realizzazione e al miglioramento del commercio elettronico, così come progetti che consentono l'implementazione di nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) nei processi aziendali commerciali.

- Sarà considerati ammissibili investimenti che sono stati eseguiti tra 2015/09/16 e 15/09/2016.

Tutte le azioni ammissibili saranno eseguite dai beneficiari le PMI sulla base di contratti a prezzo di mercato.

Per quanto riguarda le attività in cui si materializzano, si seguono gli investimenti le seguenti regole:

- Il beneficiario deve allocare risorse per lo scopo specifico per il quale è stata concessa la sovvenzione per un periodo non inferiore a due anni dalla data di esecuzione di investimenti.

- Il mancato bersaglio di cui al paragrafo precedente, che avverrà in ogni caso, lo smaltimento o il ingombro della proprietà, farà sì che il ritiro nei termini di cui al capo II del titolo II della legge 38 / 2003 del 17 novembre, lasciando il bene soggetto al pagamento della restituzione qualunque sia il suo possessore a meno che non è quello di essere una terza parte protetto da registrazione fede pubblica o acquisto di beni è giustificato con la buona fede e il titolo giusto o stabilimento commerciale o industriale, se non beni mobili registrabili.,es

- Non si considera violato la destinazione obbligo di cui al paragrafo precedente quando le merci sono stati sostituiti da altri che servono in simili condizioni, infine, per il quale è stato sovvenzionato e questo uso viene mantenuto fino al completamento del periodo di tempo, a condizione che la sostituzione è stata autorizzata dall'autorità responsabile della concessione.

Cuantía: Gli investimenti ammissibili nell'ambito del progetto presentato ogni volta portata nel suo complesso un costo minimo di 20.000 euro, Tasse escluse.

L'importo dell'aiuto è determinato secondo le seguenti regole:

  1. a) L'aiuto consisterà sovvenzioni dirette del 50% accettato del bilancio presentato investimenti del progetto, prima delle imposte, con un limite massimo di 30.000 euro per beneficiario.

  1. b) L'importo versato in ultima analisi, sarà calcolato sulla base degli investimenti effettivamente realizzati e debitamente giustificate. Nel caso in cui tali investimenti sono inferiori a quelli presentati nel progetto, la sovvenzione finale sarà ridotto nella stessa proporzione come quello registrato negli investimenti.

ALLEGATO I

ELENCO DELLE PMI ammissibili ai sensi I.A.E.

  1. Commercio al dettaglio di frutta e verdura.
  2. Commercio al dettaglio in carne, uova, caccia e la fattoria.
  3. Pesce al dettaglio.
  4. Commercio al dettaglio di pane, pasticceria, prodotti lattiero-caseari.
  5. commercio al dettaglio di vini e bevande.
  6. il lavoro di vendita al dettaglio e fumatori tabacco da fiuto.
  7. Commercio al dettaglio di prodotti alimentari e bevande in genere.
  8. Commercio al dettaglio in prodotti tessili e calzature.

652,2, 652,3, 652,4. prodotti negozio di droga al dettaglio, profumi, piante ed erbe, erboristi.

  1. mobili di vendita al dettaglio (escl. ufficio), hardware, elettrodomestici, materiali da costruzione, fai da te, articoli per la casa.

654,1, 654,3, 654,4, 654,5. terreno vendita al dettaglio, l'aria, i veicoli di fiume e di mare, macchinari.

654,2. accessori di vendita al dettaglio e parti di ricambio di veicoli.

654,6. vendita al dettaglio e aria camere coperte.

  1. merci utilizzato per la vendita.
  2. Vendita al dettaglio di strumenti musicali e accessori.

659,1. Francobolli di vendita al dettaglio, monete, medaglie, oggetti da collezione.

659.2. mobili e uffici di vendita al dettaglio di macchinari.

659,3. Vendita al dettaglio medici, apparecchi ortopedici.

659,4. Libri in vendita, giornali, riviste.

659,5. articoli al dettaglio di gioielli, orologi, gioielli.

659,6. giocattoli, articoli sportivi al dettaglio, armi.

659,7. Semi di vendita al dettaglio, fertilizzanti, fiori e piante.

  1. commercio ambulante.