TERZO PACCHETTO AIUTI IN CRISI IL COVID-19

  • che vieta la sfratti degli inquilini per sei mesi dopo l'entrata in vigore dello stato di allarme.
  • articolato micro attraverso ICO per gli inquilini più vulnerabili possono far fronte con il pagamento del canone di locazione con un periodo di rimborso fino a 10 anni.
  • Esso crea un nuovo sussidio per i dipendenti della casa colpiti dalla cessazione o riduzione di attività e lavoratori temporanei il cui contratto termina e non ha diritto alle prestazioni.
  • Se consentire la sicurezza sociale di concedere moratorias nel pagamento dei contributi previdenziali per le aziende e pagamenti del debito autonomi e rimandando alla previdenza sociale è consentito hfino al 30 giugno.
  • Autonoma accedere al fondo per cessazione di attività nessuna carica può rinviare la quota di sicurezza sociale marzo per i giorni hanno lavorato.
  • Inoltre essi inclusi nella moratoria mutui immobili affetti l'attività economica autonoma.
  • i diritti dei consumatori sono rinforzati nella sospensione o cessazione del contratto, il rimborso della pensione e protezione contro il gioco patologico.
  • Le aziende Non può tagliare le forniture di base nella residenza di ogni cittadino durante lo stato di allarme.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un regio decreto legge con un nuovo pacchetto di misure economiche e sociali che completano e si rafforzano le misure adottate nelle ultime tre settimane dal governo per ridurre al minimo e compensare l'impatto del COVID19.

Questo nuovo pacchetto include più di 50 misure che la rete di sicurezza articolato da parte dello Stato di rispondere alla situazione creata dalla pandemia è completato.

Questa nuova serie di misure è diviso in tre sezioni: la prima, sostenere i lavoratori, le famiglie, i consumatori, autonome e la maggior parte dei gruppi vulnerabili, in modo da poter facilitare la vostra situazione finanziaria e le spese fisse, e quindi conservare un reddito minimo.

In secondo luogo, si tratta di guidare iniziative per sostenere il settore produttivo e l'occupazione, e facilitare il recupero futuro delle attività; e, terzo, della loro adozione facilitando misure varie attività e processi di governo.

infine, Essi hanno rafforzato alcune delle misure adottate nel regio decreto legge 8/2020Adottato il 17 marzo, così come estendere la durata del loro fino a un mese dopo la fine dello stato di allarme.

affitti moratoria

La prima serie di misure intende sostenere le persone che non possono pagare l'affitto per essere vulnerabili dalla COVID-19 e non hanno un alloggio alternativo. In primo luogo, gli sgomberi sono sospesi per sei mesi dopo l'entrata in vigore della sveglia.

In secondo luogo, rinnovo automatico dei contratti impiantato in affitto scadenza entro tre mesi dall'entrata in vigore di questa norma. Questa estensione è di sei mesi ed è termini e le condizioni del contratto rimarrà in vigore.

In terzo luogo, una moratoria automatico è impostato per pagare l'affitto per quegli inquilini vulnerabile il cui padrone è un grande contenitore forchetta, sia pubblici che privati, comprese le istituzioni finanziarie Sociale del Fondo Housing. Resta inteso come tale, che possiede più di dieci proprietà.

Luna moratoria sul pagamento del reddito durerà mentre Durante lo stato di allarme o finché il vulnerabile, con un massimo di quattro mesi. Una volta che superare questa situazione, l'inquilino restituire la tassa o tasse non pagate per un periodo non superiore a tre anni, senza essere in grado squalifica alcuna penalità o di interesse.

In quarto luogo, la moratoria è regolata al caso in cui il proprietario non sia titolare struttura grande, qualcosa che accade nel 85% dei casi. In queste circostanze, il conduttore, purché sia ​​vulnerabile, Si può chiedere un rinvio a pagare l'affitto. Il padrone di casa sarà giorni sette di accettare, rifiutare o proporre un'alternativa.

Nel caso in cui non v'è alcun accordo, L'inquilino avrà accesso a un programma di aiuto transitorio di finanziamento a costo zero con il sostegno dello Stato. L'inquilino può chiedere un credito finalista pagato direttamente al proprietario, pari a un massimo di sei mensilità di redditi da locazione, rimborsabili in un periodo massimo di anni dieci. Questo credito non ha alcun interesse deve essere concesso da istituti di credito e avrà il sostegno dello Stato, attraverso l'Istituto di Credito Ufficiale (ICO), firmerà l'accordo corrispondente con il Ministero dei Trasporti, Mobilità e Agenda urbana.

Per le persone con più problemi permanenti pagare l'affitto, Un nuovo programma di aiuti diretti è anche impostato a noleggio su residenza e può essere aggiunta a quelle sopra citate.

Lo standard incorpora un programma specifico per le vittime di violenza domestica, senza tetto e altri particolarmente vulnerabiliAl fine di fornire loro una soluzione abitativa immediata. viene stabilito un aiuto fino a 600 euro al mese, che può salire in casi giustificati fino a 900 euro, sempre con un limite di 100% del reddito della proprietà. E altri 200 euro vengono aggiunti a conoscenza dei costi di manutenzione, la comunità e le forniture di base, con un limite di 100% di loro.

Si estende la moratoria dei mutui

In materia di alloggi, Essi chiariscono gli aspetti legati alla moratoria dei mutui regolata dal regio decreto legge 8/2020. Così, periodo di sospensione passa da uno a tre mesi; vulnerabilità accreditamento adatta alla situazione risultante dallo stato di allarme, essendo sufficiente in queste circostanze una dichiarazione responsabile del beneficiario della loro situazione; e chiarito contingenti sospesi non sono pagati alla fine della sospensione, ma tutti i restanti pagamenti sono differiti per lo stesso periodo. Si è aggiunto anche per l'auto tra i gruppi che possono beneficiare di questa moratoria.

Con la stessa filosofia come la moratoria sul pagamento di affitto o il mutuo, il regio decreto legge approvato set oggi la possibilità di un moratoria sui mutui e prestiti non ipotecari per mantenere la le persone in situazioni vulnerabili, compresi i crediti al consumo.

Infine, si è in grado di le aziende locali per utilizzare il eccedenze degli anni precedenti di adottare misure a sostegno dei gruppi vulnerabili nelle abitazioni.

Sostenere le forniture di base

Un altro asse su cui scava il nuovo pacchetto ha a che fare con garantire forniture di base a più case. Così, espande il gruppo di potenziali destinatari del legame sociale elettrica come autonomoCui hanno cessato la propria attività o visto il loro reddito ridotto di oltre il 75%.

Inoltre, in un contesto in cui, per un soggiorno più lungo a casa derivanti da misure di contenimento e di sviluppo nelle stesse attività professionali normalmente svolte al di fuori della residenza, le misure per garantire continuità delle forniture di energia e di acqua a casa, che vieta la loro sospensione per ragioni diverse dalla sicurezza dell'approvvigionamento.

Nuovi aiuti sociali

Anche le nuove caratteristiche sono impostate a gruppi che non sono stati autorizzati a loro.

Esso crea un indennità speciale temporanea per i dipendenti della casa che hanno visto il loro orario ridotto o un contratto a seguito della COVID-19 terminati.

L'ammontare di questo beneficio, che ha retroattivamente se la causa è la crisi di salute attuale, Sarà pari al 70% della base del dipendente. Sarà compatibile con il mantenimento di altre attività, senza che, in tal caso, l'importo della compensazione non può superare l'importo del salario minimo interprofessionale.

Essa afferma inoltre che le persone che hanno avuto un contratto a tempo determinato della durata di almeno due mesi l'era estinto dopo la dichiarazione di uno stato di allarme e non raggiungere il periodo minimo contributo di ricevere disoccupazione può ricevere indennità speciale equivalente a 80% dell'importo mensile dell'indicatore pubblico di reddito effetto multiplo (IPREM), che stabilisce i requisiti di accesso a seconda della situazione di reddito della casa di famiglia

Altre misure per sostenere le persone

Per alleviare il fabbisogno di liquidità dei cittadini, i casi in cui la cauzione possono espandere i contributi ai piani pensionisticiIn modo che possano utilizzare le stesse persone che sono immersi in un record del regolamento di occupazione temporanea e autonomil che hanno cessato la loro attività a causa degli effetti della COVID-19

L'adozione di diverso misure a tutela del consumatore nei contratti di vendita di beni e prestazioni di servizi, O meno successiva, la cui realizzazione è impossibile a causa dell'attuazione delle misure adottate nella dichiarazione dello stato di allarme. In questi casi, i consumatori possono esercitare il diritto di recedere dal contratto per un periodo di 14 giorniS.

En contratti tratto sucesivo, se paralizzare carica nuove tasse fino a quando il servizio può essere fornito di nuovo normalmente, senza che ciò comporti la risoluzione del contratto.

Per quanto riguarda i servizi forniti dai vari fornitoriCaso, ad esempio, la vacanze il consumatore può scegliere di applicare rimborso o usufruire del bonus sarà dato l'organizzatore o, se del caso, di vendita al dettaglio. Questo bonus è possibile utilizzare entro un anno dalla conclusione del l'allarme. Non deve essere usato durante questo periodo, il consumatore può esercitare il diritto al rimborso.

Nel campo delle telecomunicazioniI chiarisce regola la sospensione riguarda solo portabilità quelle operazioni in cui v'è necessità per gli utenti di visitare fisicamente negozi o interventi fisici che sono fatti in casa, salvo i casi di forza maggiore. Inoltre, per evitare che il consumatore può vedere danneggiato dalla sospensione delle operazioni di portabilità, prevede che gli utenti non possono vedere i loro tassi sono aumentati durante il tempo non possono richiedere un cambio di società.

Infine, in un contesto in cui attività ricreative sono fortemente influenzati dalle misure di contenimento derivanti dallo stato di allarme, impostare anche limitazioni sulla pubblicità e le attività promozionali di alcune attività di gioco online.

Sostenere produttivo

Al fine di alleviare la situazione finanziaria delle imprese e liberi professionisti colpiti dalla crisi attuale, essa ha permesso il Tesoro Generale della Previdenza Sociale eccezionalmente di concedere una moratoria sul pagamento dei contributi previdenziali.

Nel caso di autonomi, Afferma che coloro che sono beneficiari del fondo per cessazione di attività podrán pagare più tardi a titolo gratuito il Citazioni marzo corrispondente ai giorni prima della dichiarazione di uno stato di allarme.

permette Le aziende ed indipendenti risconti che non hanno effetto rimborso del debito con la sicurezza sociale possono applicare fino 30 giugno 2020 rimandando il pagamento dei debiti da inserire tra aprile e giugno 2020 senza interesse applicato.

Per l'accesso al fondo straordinario per cessazione di attività, la norma è atto a coprire la situazione di alcuni gruppi che hanno un alto grado di stagionalitàCome l'agricoltura, la cultura, legata a eventi quali Pasqua o altri.

facilitare, anche l'esecuzione tutte le procedure relative ai differimenti nel pagamento di debiti, moratorie o resi di indebito reddito tramite la Sistema ROSSO comunicazione elettronica.

Inoltre, stabiliscono misure diverse per liberi professionisti e aziende hanno visto interessato da COVID-19 possono rendere più flessibile il pagamento di forniture di base come elettricità, acqua o gas, anche raggiungendo la possibilità di sospendere il pagamento. Gli importi dovuti sono pagherà al massimo nei sei mesi seguenti alla fine dello stato di allarme.

Lo standard stabilisce anche una serie di misure che, come nelle precedenti leggi sui decreti reali, cercare di preservare al massimo l'occupazione. In questo senso, il impegni di mantenimento del lavoro durante il periodo di sei mesi stabilito dal regio decreto legge 8/2020 alle particolarità di taluni settori, in particolare quelli legati al mondo della cultura, tenendo conto della sua variabilità e allineamento con eventi specifici.

Anche le procedure per le richieste di prestiti o sovvenzioni sono rese più flessibili del Segretariato generale per l'industria e le PMI. In questo senso, le garanzie per i nuovi prestiti nel processo di risoluzione possono essere presentate al termine dello stato di allarme. Allo stesso modo, possono essere richieste modifiche nelle tabelle di ammortamento dei prestiti già concessi a progetti industriali. I criteri di laurea sono stabiliti nell'adempimento dei programmi finanziati dal suddetto Segretariato Generale.

L'accantonamento per CERSA è aumentato di 60 milioni di euro (Azienda spagnola di riconfigurazione), al fine di garantire un maggior numero di operazioni.

ICEX è autorizzato a rimborsare le società che hanno sostenuto spese irrecuperabili per le commissioni pagate per la partecipazione a fiere o altre attività di promozione internazionale che sono state convocate dall'istituzione e che sono state cancellate, rinviate o interessate dal COVID-19.

Sospeso, per un periodo di un anno e senza la necessità di una richiesta preventiva, il pagamento degli interessi e l'ammortamento dei crediti concessi dal Segretario di Stato per il turismo

CDTI incluso Tra le organizzazioni che saranno in grado di semplificare gli aiuti e i contributi al settore delle imprese, al fine di promuovere l'innovazione nella lotta contro la pandemia, oltre a garantire il corretto funzionamento del tessuto imprenditoriale. Ciò consentirà sia il rapido finanziamento dei prototipi sia la disponibilità dell'industrializzazione di dispositivi medici ritenuti urgenti.

D'altro canto, la flessibilità è introdotta nella commercializzazione dei carburanti, vista la diminuzione dei consumi e la rotazione inferiore dei serbatoi di stoccaggio del previsto, quindi è consentito ritardare la data di inizio della commercializzazione della benzina con specifiche estive, in grado di vendere fino al 30 giugno 2020 benzina il cui vapore e la pressione del distillato presentano limiti compresi tra il limite estivo minimo e il limite invernale massimo.

E si espande in due mesi dalla fine dello stato di allarme permessi di accesso e connessione alle reti elettriche istituito dalla legge 24/2013 del settore elettrico, al fine di dare certezza giuridica ai promotori di progetti di generazione di energia elettrica, dai quali dipendono ingenti investimenti indispensabili per il raggiungimento degli obiettivi di penetrazione di nuove energie rinnovabili.

altre misure

El Real Decreto-ley consente dipendenti pubblici, senza modificare le loro circostanze lavorative, possono svolgere compiti diversi da quelli del loro lavoro e sostenere volontariamente quelle aree e attività di natura sanitaria, socio-sanitaria, occupazionale, per la protezione dei gruppi vulnerabili e quelli che richiedono il rafforzamento in materia del personale a seguito della situazione causata da COVID-19. Allo stesso modo abilita il personale sanitario il pensionato può tornare al lavoro, rendendo la sua attività compatibile con la ricevuta della sua pensione.

D'altro canto, è ammesso il reddito derivante dal contributo alla formazione professionale può essere applicato al finanziamento di uno qualsiasi dei benefici e delle azioni del sistema di protezione della disoccupazione, compresi, in questo modo, scopi più ampi della semplice formazione.

Date le circostanze attuali, sovvenzioni a fondazioni bancarie che avevano già un piano di disinvestimento approvato dalla Banca di Spagna per prorogare il termine che hanno fino a due anni. In caso di optare per questa espansione, è necessario fornire a un fondo di riserva un'allocazione annuale di almeno il 50% degli importi ricevuti dall'ente creditizio di cui sono azionisti come dividendi.

In termini di investimento, Viene adottato un regolamento macroprudenziale, che consente alla Commissione nazionale per il mercato dei valori mobiliari di modificare i requisiti applicabili alle società di gestione degli organismi di investimento collettivo.

Allo stesso modo, i contratti di insegnamento temporaneo all'università (associati, visitatori, assistenti e assistenti medici) che terminano durante la validità dello Stato di allarme si estenden. allo stesso modo si estenden vai contratti di ricerca dalle richieste di sovvenzioni alle risorse umane fatte da agenti finanziari del Sistema statale di scienza, tecnologia e innovazione. Queste estensioni avranno un'estensione equivalente alla durata dello stato di allarme ed eccezionalmente, queste estensioni possono estendere fino a 3 mesi aggiuntivi alla durata dello stesso.

Modifica della legge che regola le basi del regime locale

Una nuova sezione 3 è aggiunta all'articolo 46 della legge che regola le basi del regime locale.

La situazione attuale ha evidenziato che, in situazioni di grave crisi che impediscono il normale funzionamento del sistema faccia a faccia di organi collegiali di enti locali, possono svolgere la loro attività a distanza con mezzi elettronici validi, a condizione che i loro membri partecipanti siano sul territorio spagnolo e la loro identità sia accreditata.

Per una maggiore garanzia, queste circostanze eccezionali devono essere espressamente motivate dal convenor (sindaco, presidente o coloro che le sostituiscono) e sono logicamente soggette a un eventuale controllo giurisdizionale di tale valutazione.

Questa possibilità non dovrebbe essere limitata solo allo stato attuale di allarme, quindi la legge 7/1985, che regola le basi del regime locale, è modificata.